Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » News » "Il sole di Nina" film e concerto al Festival Sguardi di Cinema Italiano

“Il sole di Nina” film e concerto al Festival Sguardi di Cinema Italiano

Questa settimana il grande Festival pugliese del Cinema Italiano d’autore amplia il suo orizzonte d’azione, proponendo ben due grandi eventi nel segno della settima arte e della musica. In Anteprima Nazionale verrà presentato IL SOLE DI NINA, l’ultimo lavoro del regista compositore MARCO ARTURO MESSINA, ed il CONCERTO “IL SOLE DI NINA”, con l’esecuzione - ad opera dello stesso Messina - della colonna sonora del film nella splendida cornice della Chiesa di San Pietro, nel cuore del centro storico di Monopoli (Ba).
L’undicesima edizione di Sguardi continua, di successo in successo, a sorprendere il suo pubblico. Dopo la grande Prima Nazionale de La Fisica dell’Acqua e le Prime Visioni de Di me cosa ne sai, La cosa giusta e Good Morning Aman¸ Sguardi presenta in Anteprima Nazionale il primo lungometraggio del triestino Marco Arturo Messina, Il Sole di Nina.

Un film poetico, prodotto dalla giovane casa di produzione cinematografica romana Jandha Film, nata per iniziativa di un gruppo di autori, tra cui lo stesso Messina, con la volontà di andare ben oltre le tristi ambizioni commerciali dell’attuale produzione italiana.

Un film di confine, dove il limite è quella linea che unisce e divide il reale dalla riflessione. Un film sperimentale che ruota attorno alla figura di un clown, Nina, che usa la maschera non solo per sanare i suoi dolori, ma anche e soprattutto per curare quelli dei personaggi che incontra.

Perciò si farà angelo – per alcuni visibile, per altri pura presenza – e illuminerà l’esistenza delle persone che incontra per le strade di una Mantova notturna e malinconica.

Lo stesso Messina la definisce “l’anima ferita di un tempo passato”. Il suo voler capire cosa sia l’amore le impone una ricerca e la dà una direzione plurima, che coinvolge ogni singolo personaggio che incontra, accompagna e protegge. Il Sole di Nina è in ultima analisi un film sull’amore e il desiderio di riscatto, un obiettivo raggiunto e ben rappresentato in modo intenso dall’intero cast, in particolare dalla protagonista Silvia Benedini, che interpreta Nina e la voce narrante del film.

“Ho voluto raccontare la speranza di un miglioramento nella propria vita – ha dichiarato tra le note il regista Messina, ospite in sala - La forza di agire, di sapere ascoltare i messaggi che ci arrivano per arrivare a vivere un’esistenza diversa da quella che abbiamo fra le mani. Sono convinto che ci sia bisogno di uno spazio per riflettere e che la poesia ne apra uno importante”.

Triestino di nascita, di origini greco - israeliane, polistrumentista, compositore, sceneggiatore e regista: basteranno tutti questi termini a descrivere un artista a tutto tondo come Marco Arturo Messina? Le sue composizioni musicali e la sua ricerca acustica nascono dalle radici della tradizione classica, ma vestono elementi della musica klezmer, rock folk e contemporanea. Per l’autore il passaggio alla regia è quasi obbligatorio. Dopo i primi corti come E’ sempre il nostro viale alberato (2004), Bastasse il mare e The Voice of Tango (2005), Shemesh be Lajla (2006), Messina firma questo suo primo lungometraggio, di cui è autore anche della sceneggiatura e della colonna sonora.

Sarà proprio questa colonna sonora al centro dello straordinario concerto di sabato 6 marzo alle ore 21.
In linea con l’impegno di Sguardi verso il territorio, l’ingresso sarà gratuito!

L’Associazione Sguardi da sempre attenta verso la politica dei costi, conferma una volta ancora l’impegno verso la crescita culturale del suo territorio. Nella splendida cornice offerta dal centro storico monopolitano, all’interno della Chiesa di San Pietro, Messina propone un’affascinante viaggio sonoro: romantiche melodie che pescano nella grande tradizione Klezmer si fondono ad un’inesausta vena etnica, le cui sonorità mostrano un artista ben vicino alle magiche atmosfere musicali scritte per il film. L’uso di strumenti “infantili” fa sì che l’opera sprigioni calore e malinconia, ed alcune atmosfere circensi evocano un viaggio a ritroso e surreale. A fare da contraltare a questi lati emotivi, l’impianto dei pezzi molto geometrico e minimalista. Messina, infatti, si alternerà tra il pianoforte, la fisarmonica, il toy piano e la melodica, e verrà accompagnato dai musicisti dell’ensemble con giochi di ritmiche particolari e profondi.

“Tre straordinarie serate evento nel segno del grande cinema italiano e della musica d’autore confermano l’impegno del Festival nei confronti della Cultura, del territorio e del Pubblico - ha dichiarato il direttore artistico Michele Suma – un impegno che manteniamo portando autori ed emozioni a disposizione del nostro magnifico pubblico “.

Una stagione, quella del 2010, che ha ben meritato anche quest’anno la Medaglia da parte del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la promozione diretta dell’iniziativa da parte della Regione Puglia - Assessorato al Mediterraneo, ed i patrocini dell’Assessorato al Turismo della Regione Puglia, della Provincia di Bari – Assessorato alla Cultura, dell’Apulia Film Commission, dell’AGIS di Puglia e Basilicata, della FICE ed il sostegno della Città di Monopoli.

Un nuovo riconoscimento raddoppia poi l’orizzonte d’azione del Festival: dopo il successo del Premio Liceali – controfirmato da una grande giuria di 100 liceali, vicini al sentire della manifestazione – quest’anno si aggiunge il Premio del Pubblico, dedicato al miglior film in concorso e finanziato dalla BCC di Monopoli (assegno di € 2.000,00), che ha sposato la linea di mecenatismo cinematografico e regalato l’esperienza di giuria popolare a tutti gli appassionati, alla città di Monopoli e all’intera area del sud est barese. Il pubblico, quindi, si trasformerà in giuria popolare!

Due Media partner confermano il loro interesse verso l’operato di Sguardi: l’emittente televisiva CANALE 7 e CONTRORADIO.

Alla luce della chiusura del Cinema “Visconti”, le proiezioni sono state trasferite al Cinema “Etoile” con il seguente calendario: giovedì, proiezioni alle 18:00 ed alle 21:00; venerdì, alla presenza del regista, proiezioni alle 17:00, alle 19:30 e alle 22:00.

Per informazioni è importante consultare il sito www.sguardidicinemaitaliano.org o contattare l’infoline 334/1310000

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina