Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » Cinema in Puglia

Il Cinema in Puglia

I film per il cinema girati in Puglia dal 1923 a oggi, a cura di Vito Attolini e Alfonso Marrese.

Per saperne di più:

Cineasti di Puglia. Autori, mestieri, storie

Di Vito Attolini, Alfonso Marrese, Maria Abenante
Adda editore, 2006

e

Cineasti di Puglia. Film rassegne e associazionismo.

Di Vito Attolini, Alfonso Marrese, Maria Abenante
Adda editore, 2007


136 - Totem Blue

TOTEM BLUE di Massimo Fersini con Massimo Fersini, Mirko Bruno e Elena Arvigo – prod. Leucasia Film - Italia 2010

Massimo e Willy propongono l’affare di un videogame a un boss ma vengono derisi. Willy s’infuria. Nel viaggio incontrano due ragazze e la notte finiscono sulla spiaggia… Al risveglio trovano un uomo morto che lascia pensare si tratti di un extracomunitario. Le ragazze vogliono andare via ma sulla schiena del malcapitato notano un tatuaggio con simboli tribali simile al totem del videogame.


135 - La vita facile

LA VITA FACILE di Lucio Pellegrini con Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi e Vittoria Puccini – prod. Fandango – Italia 2010

La storia è semplice: Mario (Accorsi) e Luca (Savino), due amici che vivono in simbiosi, ex compagni di università, laureati in medicina, sono interessati della stessa donna, la bella ed elegante perfomer Ginevra (Puccini).


134 - Senza Arte nè parte

SENZA ARTE NE’ PARTE di Giovanni Albanese con Giuseppe Battiston, Donatella Finocchiaro e Vincenzo Salemme – prod. Rai Cinema – Italia 2010

Salento. C’è aria di crisi. Il Premiato Pastificio Tammaro chiude la vecchia fabbrica, in realtà con l’idea di riaprirne presto una nuova, completamente meccanizzata. Tutta la squadra di operai addetta allo stoccaggio manuale si ritrova disoccupata.
Tra questi c’è Enzo, sposato con Aurora e i loro due figli piccoli. Poi Carmine e infine Bandula, un immigrato indiano, ormai al verde e senza più un posto dove dormire.
Proprio in quei giorni, la moglie di Tammaro eredita una collezione d’arte contemporanea che viene provvisoriamente sistemata nel vecchio pastificio. A Enzo e Carmine viene offerto, come lavoro temporaneo in nero, di custodire il magazzino che ospita le opere. Enzo e i suoi amici scoprono sbalorditi l’arte contemporanea


133 - Che bella giornata

CHE BELLA GIORNATA di Gennaro Nunziante con Checco Zalone, Michele Alhaique e Ivano Marescotti – prod. Taodue Film – Italia 2010

Milano. Checco, security di una misera discoteca della Brianza, a causa del pericolo di attentati che richiede misure straordinarie per i luoghi a rischio, si ritrova a lavorare come addetto alla sicurezza del Duomo di Milano. In poco tempo e grazie alle sue spiccate capacità intellettuali che provocano infiniti malintesi, Checco diventa la vera minaccia al patrimonio artistico italiano e presto ci si rende conto di non aver fatto un grande affare ad assumerlo. Ma…Checco incontra Farah, una studentessa d’architettura che si finge francese e se ne innamora. Farah in realtà è araba ed è a Milano per portare a termine la sua personalissima vendetta. La bella ragazza intuisce subito che Checco, ignorante come pochi, potrebbe essere un perfetto e inconsapevole alleato per i suoi piani. Tutto sembra andare bene ma Farah non ha fatto i conti con l’animo di Checco che cambierà per sempre le sorti della sua vita…


132 - L’estate di Martino

- L’ESTATE DI MARTINO di Massimo Natale con Luigi Ciardo e Treat Williams – prod. Movimento Film – Italia 2010

L’estate del 1980 è un’estate di sangue, contrassegnata dalla tragedia di Ustica del 27 giugno e dall’attentato nella stazione di Bologna del 2 agosto: tragici episodi che fanno da sfondo alla storia di Martino e al suo rapporto con il capitano Clark, un militare americano, e Silvia la ragazza del fratello. Rapporti paralleli ma strettamente collegati che corrono e crescono sul filo del surf. La storia di questa amicizia si intreccia con la favola di “Dragut”, un principe che ha sfidato il mare per amore: dovrà recarsi oltre l’arcobaleno, nelle profondità del mare, e trovare una giara magica. Se ci riuscirà il mondo non conoscerà più il dolore delle morti violente.


131 - Il primo incarico

IL PRIMO INCARICO di Giorgia Cecere con Isabella Ragonese, Alberto Boll e Francesco Chiarello – prod. Saietta Film – Italia 2010

1953. Nena, una ragazza del Sud Italia, deve andare a vivere lontano da casa per il suo primo incarico come maestra. Le dispiace, non perché lascia sua madre e sua sorella, ma perchè al suo paese ha una storia d’amore importante, in cui crede molto, con un giovane dell’alta borghesia che sembra ricambiarla sinceramente. Si promettono che nulla cambierà tra di loro, è solo fino a giugno, poi lei chiederà il trasferimento. Parte.
Ma ciò che trova è ben diverso da ogni sua immaginazione. È molto peggio…


130 - A Woman

A WOMAN di Giada Colagrande con Willem Dafoe, Jess Weixler e Stefania Rocca – prod. Bidou Pictures – Italia 2010

Julie, una donna giovane e ingenua, conosce un uomo misterioso, che si rivela essere Max Oliver, il famoso romanziere americano.
Disperato per la recente scomparsa della moglie – la bella danzatrice Lucia Giordano – Max viene salvato dalla sua depressione da Julie. Se ne innamora e la invita immediatamente ad andare a vivere con lui nella sua casa in Italia.
Natalie, la migliore amica di Julie, la mette in guardia; Julie segue comunque l’uomo, covando però in seno la paura di venire messa in ombra dal ricordo della moglie morta.
L’insicurezza di Julie si trasforma ben presto in paranoia: più cose scopre su Lucia Giordano e più ne diventa ossessionata, quasi fino alla pazzia.


129 - Mine vaganti

MINE VAGANTI di Ferzan Ozpetek con Nicole Grimaudo, Ennio Fantastichini e Riccardo Scamarcio – prod. Fandango – Italia 2010

Nella casa c’è molta attesa per il ritorno di Tommaso (Riccardo Scamarcio). La mamma Stefania (Lunetta Savino), il padre Vincenzo (Ennio Fantastichini), la zia Luciana (Elena Sofia Ricci), la nonna (Ilaria Occhini), la sorella Elena (Bianca Nappi) e l’amica d’infanzia Alba (Nicole Grimaudo), vorrebbero tutti che Tommaso affiancasse il fratello Antonio (Alessandro Preziosi) nella nuova gestione del pastificio di famiglia. Non mancano però colpi di scena ed anche per questo il soggiorno di Tommaso si protrarrà più a lungo del previsto…


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 Giugno 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 Giugno 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 Giugno 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina