Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » Cinema in Puglia » Pag. 2

128 - Housefull

HOUSEFULL di Sajid Khan con Akshay Kumar, Ritesh Deshmukh e Deepika Padukone – prod. Nadiadwala Grandson Entertainment – Italia, India 2010

Arush non è un uomo molto fortunato, ma è convinto che se riuscirà a trovare il vero amore, la sfortuna svanirà. Frequenta tre ragazze diverse, sperando che una di loro sia quella giusta ma… finirà per sposarle tutte e tre!


127 - Mannaggia alla miseria

MANNAGGIA ALLA MISERIA di Lina Wertmuller con Gabriella Pession, Sergio Assisi, Piera Degli Esposti – prod. Titania Produzioni – Italia 2010

Dopo un istruttivo viaggio in Bangladesh, tre giovani dottorandi ritornano a Napoli con un ambizioso progetto: fondare, sull’esempio del Premio Nobel per la pace Muhammad Yunus, una “banca dei poveri”. Ma il disegno si rivela particolarmente arduo e si scontra dolorosamente con le realtà di una città dominata dalla miseria, dall’usura e dalla camorra. Tuttavia, con l’idealismo ed il coraggio della loro gioventù, i protagonisti non sembrano darsi per vinti


126 - Indovina chi sposa mia figlia

INDOVINA CHI SPOSA MIA FIGLIA di Leena Vollmar con Christian Ulmen, Mina Tander e Lino Banfi – prod. Claussen Wöbke Putz Filmproduktion – Italia, Germania 2009

Jan e Sara sono una giovane coppia, vivono in Germania e hanno deciso di sposarsi a breve. Quando Jan decide di chiedere la mano alla sposa non sa di certo che dovrà confrontarsi con il padre di lei, Antonio Marcipane, un italiano emigrato tanti anni prima dalla Puglia. Per accontentare tutti, Jan accetta di sposarsi nel paesino pugliese del suocero, ma finisce per diventare vittima della sua nuova “famiglia”, una sgangherata banda, fuori dagli schemi… Tratto dall’omonimo romanzo di Jan Weiler.


125 - L’Uomo nero

L’UOMO NERO di Sergio Rubini con Sergio Rubini, Valeria Golino e Riccardo Scamarcio – prod. Bianca Film – Italia 2009

Gabriele Rossetti (Fabrizio Gifuni) torna in un paesino della Puglia per l’estremo saluto al padre morente, Ernesto (Sergio Rubini). Le ultime parole dell’anziano risvegliano in lui il ricordo di un episodio lontano nel tempo di quando era bambino negli anni ‘60 e viveva con il padre, capostazione della ferrovia locale con aspirazioni artistiche, la madre Franca (Valeria Golino), insegnante, e lo zio Pinuccio (Riccardo Scamarcio), giovane fratello di Franca. Solo quando il Gabriele adulto dovrà occuparsi della sepoltura del vecchio genitore e passerà la notte nella casa della sua infanzia, scoprirà una verità fino ad allora inimmaginata che modificherà profondamente la prospettiva da cui ha sempre guardato suo padre.


124 - Cado dalle nubi

CADO DALLE NUBI di Gennaro Nunziante con Checco Zalone, Giulia Michelini e Dino Abbrescia – prod. Taodue Film – Italia 2009

Checco è un giovane cantante pugliese che sogna il grande successo nel mondo dello spettacolo e, per mantenersi, lavora come muratore nella ditta dello zio a Polignano a mare. E’ fidanzato con Angela, parrucchiera, che lo lascia perché desidera avere accanto un uomo con un lavoro più stabile, con il quale costruire una famiglia. Per Checco è una doccia fredda: triste e amareggiato lascia la Puglia per Milano, sperando che la moderna metropoli del nord gli possa spalancare le porte del successo …


123 - Marpiccolo

MARPICCOLO di Alessandro di Robilant con Giorgio Colangeli, Valentina Carnelutti e Giulio Beranek – prod. Marco Donati – Italia 2009

Paolo VI, zona sud di Taranto. Un quartiere fatto di strade rotte, di autobus che non passano, di case prefabbricate, con la sagoma minacciosa dell’ILVA con i suoi veleni da una parte e dall’altra il profilo liquido del “marpiccolo”. Un quartiere dove non c’è niente, e dove quel che c’è è abusivo o illegale. Un quartiere al limite. E anche Tiziano è un ragazzo al limite. A scuola ci va poco e male, ha alle spalle una famiglia con molti problemi, fa lavoretti per Tonio, il boss locale, e sogna soltanto d’andarsene via. Per lui il futuro sembra segnato. E quando finisce al carcere minorile, pare non esserci più nessuna speranza. Ma Tiziano non è solo: intorno a lui De Nicola, l’educatore, la Costa, la professoressa d’Italiano, Stella, la sua ragazza, Lucia, la sua sorellina, e Maria, sua madre…


122 - Non ti voltare

NON TI VOLTARE di Marina de Van con Monica Bellucci e Sophie Marceau – prod. Ex Nihilo – Italia, Francia 2009

Jeanne sposata e madre di due figli avverte improvvisamente alcuni cambiamenti nella sistemazione della casa, sente che il suo corpo si sta trasformando senza che nessuno se ne renda conto. Nonostante gli altri attribuiscano il suo stato di disagio alla stanchezza dovuta alla scrittura del suo nuovo libro, Jeanne sente, dentro di sé, che si tratta di qualcosa di assai più profondo. Un giorno a casa di sua madre scopre una fotografia che la condurrà in Italia e qui, ormai fisicamente trasformata, troverà la soluzione alla sua crisi d’identità.


121 - Piede di Dio

PIEDE DI DIO di Luigi Sardiello con Emilio Solfrizzi, Filippo Pucillo, Rosaria Russo, Antonio Catania.

Il film di Sardiello narra la storia di un ragazzino prodigio che ha in dono un innato talento per il gioco del calcio e di un allenatore che è alla ricerca di giovani promesse: dal loro incontro nasce un rapporto motivato anche da qualche problema: il ragazzo ha un handicap, un ritardo mentale che lo fa ragionare come un bambino; l’allenatore coltiva vecchie ambizioni frustrate per il gioco del pallone cui aspirava. Partendo da tali presupposti Piede di Dio ha modo di indagare su una condizione umana legata allo sport più diffuso e amato non solo dagli italiani. Girato nel bellissimo paesaggio marino del Salento, il film comprende anche brani di repertorio relativi a Garrincha, calciatore brasiliano due volte campione del mondo nonostante avesse qualche problema fisico.


120 - Focaccia Blues

FOCACCIA BLUES di Nico Cirasola con Dante Marmone, Tiziana Schiavarelli, Luca Cirasola, Lino Banfi, Renzo Arbore.

In questa docu-fiction si narra una storia incredibile: una grande multinazionale, la McDonald’s, viene sconfitta dalla cucina pugliese. Ad Altamura la suddetta multinazionale apre una delle sue tante succursali disseminate nel mondo. I suoi hamburger devono però affrontare un grande nemico: la gustosissima focaccia locale di antichissima tradizione. Risultato: la McDonald’s costretta a fare le valigie, dopo essersi arresa al grande nemico. Il film illustra questo episodio legando fra loro piccoli sketch e interviste con altamurani e principalmente con Onofrio Pepe, militante uomo politico, promotore della campagna antimc’donald’s. Girato ad Altamura ma, per una parte, anche a New York.


Pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 Giugno 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 Giugno 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 Giugno 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina