Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » News » La Puglia al festival del cortometraggio di Clérmont Férrand

La Puglia al festival del cortometraggio di Clérmont Férrand

Dal 26 Gennaio e sino al 6 Febbraio prossimi, si svolgerà la 32° edizione del Festival Internazionale del Cortometraggio di Clérmont Férrand.

La Puglia sarà presente con i lavori di :
Simone Salvemini, “L’Intervista”
Carlo Michele Schirinzi, “Notturno Stenopeico”
Dario Jurilli, “Dimmi cosa vedi”
Daniele Cascella, ” Articolo 1″

I nostri più sentiti auguri a tutti!

Il CNC-Centro Nazionale del Cortometraggio e la CSC Production-Centro Sperimentale di Cinematografia, con il contributo dell’ICE-Istituto Nazionale per il Commercio Estero di Parigi, per il terzo anno consecutivo saranno presenti al Festival di Clermont-Ferrand con un proprio spazio espositivo (l’Italian Corner) e diversi appuntamenti (due market screening e un happy hour). La 25a edizione del Marché du Film Court vedrà così di nuovo rappresentata, al pari di tutte le grandi cinematografie, l’Italia che era stata a lungo assente nella più importante manifestazione mondiale del settore.
All’iniziativa aderiscono e collaborano alcune delle più importanti realtà nazionali attive nell’ambito del cinema e, specificamente, del cortometraggio: BRIFF – Brindisi International Film Festival, Cinecittà Luce spa, Circuito Off - Venice International Short Film Festival, Concorto – Film Festival del Cortometraggio (Pontenure - PC), Corto in Bra, La Cittadella del Corto – Festival Internazionale del Corto di Fiction (Trevignano/Roma), Maremetraggio – Festival Internazionale del cortometraggio e delle opere prime (Trieste), NovaraCineFestival, RIFF – Roma Independent Film Festival, Sedicorto – International Film Festival Forlì.

La presenza italiana all’interno del Marché, luogo d’incontro dei professionisti del settore, si articola nei seguenti appuntamenti:

LUNEDÌ 1 FEBBRAIO, ORE 11.00, SALA BORIS VIAN
Market screening a cura della CSC Production-Centro Sperimentale di Cinematografia

Proiezione di una selezione di cortometraggi realizzati dagli allievi del CSC nel 2009:
Avevamo vent’anni (We Were Twenty) di Ivan Silvestrini
.sbam di.Filippo Foglietti, Enrica Casentini, Antonella Principe, Fabio Santomauro, Lorenzo Latrofa
Los trashumantes di Federico Cecchetti Màrquez
L’uomo dei sogni (Dream Man) di Alessandro Capitani e Alberto Mascia
Dimmi cosa vedi (Tell Me What You See) di Dario Jurilli

MERCOLEDÌ 3 FEBBRAIO, ORE 17, ITALIAN CORNER (STAND. N. 21)
Happy Hour (rinfresco con prodotti enogastronomici italiani)

GIOVEDÌ 4 FEBBRAIO, ORE 11, SALA BORIS VIAN
Market screening a cura del CNC-Centro Nazionale del Cortometraggio

Proiezione di una selezione dei migliori cortometraggi italiani realizzati nel biennio 2008/2009:
L’amore non esiste (Love Doesn’t Exist) di Massimiliano Camaiti
Notturno stenopeico (Nocturne through a Pinhole Camera) di Carlo Michele Schirinzi
Il pacco (The Packet) di Desideria Reyner
SE-RA-TE (N-i-g-h-t-s) di Paolo De Lucia
A proposito dell’amore (About Love) di Giacomo Agnetti
L’intervista (The Interview) di Simone Salvemini
Il mio ultimo giorno di guerra (My last Day of War) di Matteo Tondini
Nel ventre della balena (Into the Belly of the Whale) di Giuseppe Petitto
19 giorni di massima sicurezza (19 Days in a Prison of Top Security) di Enzo De Camillis
Presso l’Italian Corner sono disponibili vari materiali informativi sulla produzione e sui festival nazionali di settore (schede dei film, programmi, bandi di concorso ecc.) e saranno in distribuzione dvd-compilation comprendenti i più importanti cortometraggi italiani dell’anno. Inoltre due monitor proietteranno continuativamente ampie antologie di cortometraggi italiani.

Sempre all’interno del Marché verranno presentati e discussi nelle previste sessioni di pitching i due progetti di cortometraggi in coproduzione europea selezionati in ambito nazionale per l’edizione 2010 del concorso Euro Connection (di cui è referente per l’Italia il CNC): Articolo uno (Rio Film – River Film, regia di Daniele Cascella) e Il percorso dello gnù (Gata progetti audiovisivi, regia di Fulvio Paganin).

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina