Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » News » Risorgimento al Cinema - "Senso" di Visconti a Lecce

Risorgimento al Cinema - “Senso” di Visconti a Lecce

Il viaggio filmico nella memoria del Risorgimento, organizzato dall’Associazione Casa Di Vittorio all’interno del progetto culturale Festa della Memoria, arriva a Lecce, Mercoledì 9 novembre, dove sarà proiettato ‘Senso’, capolavoro di Luchino Visconti.

L’evento sarà ospitato dal Cinema DB d’Essai (via dei Salesiani, 4) a partire dalle 18.30. A guidare la visione ed a provocare il dibattito saranno gli interventi di Salvatore Arnesano, segretario generale della Cgil Lecce, e del professor Salvatore Coppola, storico delle classi popolari salentine.

Il film intreccia la vicenda risorgimentale, inverata nella battaglia di Custoza, con quelle personali ed amorose dei tre protagonisti: il marchese patriota Ussoni (Massimo Girotti), il tenente austriaco Franz Mahler (Farley Granger) e la contessa Livia Serpieri (Alida Valli). La narrazione di Visconti prende il via dalla manifestazione irredentista organizzata al teatro La Fenice di Venezia, in occasione della rappresentazione dell’opera verdiana ‘Trovatore’, e mette a nudo, tra gli altri temi, le conflittualità esistenti in seno alla nuova rete di relazioni politiche che si va costruendo per promuovere e favorire il progetto dell’unità d’Italia.

“Con ‘Senso’ e, ancor più, ‘Il Gattopardo’ Visconti sceglie di narrare la debolezza e, per alcuni versi, la viltà mostrata dagli italiani nel processo unitario - spiega Alessandro Langiu, coordinatore del progetto culturale Festa della Memoria – Dalla sua narrazione scompare il trionfalismo retorico ed emerge la debolezza politica e sociale del futuro stato italiano, in cui gli ‘stranieri’ continueranno a svolgere un ruolo di primo piano nella futura organizzazione dell’amministrazione pubblica e del sistema economico”.

Il progetto Festa della Memoria e’ realizzato dall’Associazione Casa Di Vittorio con il contributo finanziario della Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo ed il sostegno di: CGIL Puglia, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, Istituto Storico per la Resistenza, Apulia Film Commission, Circuito D’autore e Centro Sociale Evangelico.

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina