Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » Rassegna stampa » Comunicati Stampa » AFF I sessione 2011 - i risultati -

AFF I sessione 2011 - i risultati -

L’APULIA FILM COMMISSION FINANZIA QUATTORDICI PROGETTI FILMICI CON LA PRIMA TRANCHE DEL PROPRIO FONDO 2011: 8 LUNGOMETRAGGI, CINQUE DOCUMENTARI E UN CORTOMETRAGGIO. A QUATTRO DEGLI OTTO LUNGOMETRAGGI VIENE ASSEGNATO ANCHE IL SOSTEGNO PER L’OSPITALITA’, FINANZIATI DAI FONDI FESR.

Si gireranno nei prossimi mesi in Puglia i film che la Fondazione Apulia Film Commission ammette al contributo per la prima tranche 2011 del proprio Film Fund (fondo per le produzioni cinematografiche da realizzarsi in Puglia).

Nel corso del Consiglio di Amministrazione tenutosi giovedì 21 aprile 2011, sono stati vagliati i 39 progetti presentati.

Di questi hanno ottenuto il contributo quattordici produzioni: otto lungometraggi di cui uno d’animazione, cinque documentari e un cortometraggio per un investimento totale pari a 435mila euro.

Il CdA di Apulia Film Commission, attraverso i finanziamenti dei Fondi FESR, ha inoltre ulteriormente finanziato quattro degli otto lungometraggi, i cui contributi economici sono indirizzati all’ospitalità per un investimento totale pari a 200mila euro.

Ma veniamo alle produzioni finanziate e sostenute dall’Apulia Film Commission, a iniziare dagli 8 lungometraggi.

A “Veleno” di Pippo Mezzapesa (Fandango), vengono erogate 60mila euro più 70mila euro di ospitalità. Il film, primo lungometraggio del Premio David di Donatello Mezzapesa ispirato al libro “Il paese delle spose infelici” (Mondadori 2010) dello scrittore pugliese Mario Desiati, è in corso di lavorazione tra Martina Franca, Massafra e Taranto.

“Il sole dentro” di Paolo Bianchini e Paola Rota (Alveare Producinema), ottiene un finanziamento di 40mila euro più 40mila di ospitalità per 20 giorni di girato tra Salento, Foggia e Bari.

“E la chiamano estate” di Paolo Franchi (Pixstar), per 36 giorni di riprese a Bari ottiene 40mila euro più 80mila di ospitalità.

“Come il vento” di Marco Puccioni (Interfilm) per 14 giorni tra Volturara Appula, Taranto, Lesina, Casacalendra e Foggia ottiene 50mila euro più 10mila di ospitalità.

Al lungometraggio di animazione “Storia di un bambino che non aveva paura- dedicato a Iqbal” di Michel Fuzellier e Babak Payami (Gertie) , si aggiudica 40mila euro. A “Il pasticciere” di Luigi Sardiello (Bunker Lab), vanno 60mila euro per 28 giorni di girato tra Tuglie, Porto Selvaggio, Leverano, Nardò e Porto Cesario.

“Al primo canto del gallo” di Giuseppe Antonio Miglietta (Nuovo Film) ottiene il contributo di 25mila euro e sarà girato in 30 giorni tra Lecce e provincia.

“Bari noir” di Pierluigi Ferrandini (Mac Spot) per 25 giorni a Bari ottiene 30mila euro.

Cinque, invece, sono i documentari finanziati: “La regina che venne dal mare” di Carimne Fornari (Chiarafama), ottiene 20mila euro e si girerà per 20 giorni tra Castel del Monte, Andria, Castello Svevo, Trani e Cassano Murge; “Amatori- il cuore è rotondo” di Giovanni De Blasi (Minollo Film), 10mila euro e si girerà tra Lecce e provincia; “Romanina - storia del confino di una trans” di Raffaele Petrone e Teresa Monaco (Kinebottega), 10mila euro per 12 giorni da girare a Volturino, in provincia di Foggia; “Diciannove e settantadue” di Sergio Basso (CSC), 20mila euro e si girerà per 18 giorni tra Barletta, Bari, Trani e Lecce; “Timeless Italy Puglia Land of the sun” di KatalinEszterhai (produzione canadese The Georgicam), 20mila euro per 17 giorni da girare in tutta la Puglia.

Un altro interessante progetto finanziato da Apulia Film Commission con 10mila euro, è il cortometraggio “I Colabuco” di Luisa Porrino (Kios Film) che sarà realizzato in 5 giorni tra Bari, Ostuni, Lecce e provincia, Costa Ionica, Isole Tremiti e Caste del Monte.

Come da regolamento, la valutazione consultiva della qualità artistica e della congruità produttiva è stata affidata a due critici cinematografici pugliesi: Lorenzo Procacci Leone e Vincenzo Camerino.

La Fondazione Apulia Film Commission comunica, inoltre, che il termine di scadenza della nuova tranche è fissata al 30 aprile 2011.

Bari, sabato 23 aprile 2011

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina