Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » Rassegna stampa » Comunicati Stampa » Comunicato stampa di Felice Laudadio su Bifest 2010

Comunicato stampa di Felice Laudadio su Bifest 2010

In merito ad alcune notizie stampa apparse oggi a proposito delle sale cinematografiche baresi da coinvolgere nel Bif&st, il Bari International Film&Tv festival, il suo ideatore e direttore artistico Felice Laudadio comunica quanto segue:

“In ragione del forte ampliamento - rispetto all’edizione zero dello scorso gennaio - del programma dell’evento che si svolgerà dal 23 al 30 gennaio prossimo, d’intesa con l’Apulia Film Commission era già stata presa in considerazione l’assoluta necessità di allargare il numero di sale da coinvolgere nella manifestazione, a cominciare dal cinema ABC che, insieme al Teatro Petruzzelli, al Teatro Kursaal, alla Multisala Galleria, al Piccolo di Santo Spirito, costituirà uno dei principali punti di riferimento della programmazione del Bif&st. Sono stati da noi consultati anche i gestori di altre sale della città che hanno accolto la proposta con riserva di una risposta definitiva nei prossimi giorni, in particolare per i cinema Esedra e Splendor. Interlocutoria e tiepida è stata per il momento la risposta del gestore del cinema Royal, mentre totalmente negativa è stata la replica del gestore del cinema Armenise non interessato ad ospitare le proiezioni del Bif&st.

“Pertanto la direzione artistica e quella organizzativa del festival, nel ringraziare i consiglieri comunali che si sono fatti portatori delle esigenze dei gestori delle sale cinematografiche di Bari, ribadiscono la piena disponibilità ad utilizzare, sulla base di indubbi e usuali parametri economici di mercato, quante più sale possibili per venire incontro all’eventuale domanda degli esercenti ma soprattutto del pubblico che nello scorso gennaio raggiunse i 20.000 spettatori in soli cinque giorni di programmazione, dal lunedì al venerdì, ma che sarebbero stati ancora più numerosi se l’evento avesse potuto contare su altre sale, in particolare sul Teatro Petruzzelli. Ma si trattava appunto di un numero sperimentale del festival sulla base del quale è stato ora possibile ricalibrare le nuove esigenze”.

Roma, 21 ottobre 2009

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina