Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » Rassegna stampa » Comunicati Stampa » FRONTIERE - il programma completo -

FRONTIERE - il programma completo -

E’ STATO PRESENTATO ALLA LIBRERIA LATERZA DI BARI IL PROGRAMMA DELLA PRIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA “FRONTIERE – LA PRIMA VOLTA”, DI SCENA A BARI DAL 21 SETTEMBRE AL 1° OTTOBRE 2011.

E’ stato presentato alla Libreria Laterza di Bari il programma della prima edizione di “FRONTIERE-La prima volta”, la rassegna multidisciplinare che si terrà a Bari dal 21 settembre al 1° ottobre 2011, ideata da Oscar Iarussi, giornalista e saggista oltre che presidente di Apulia Film Commission, che la dirige insieme con il critico cinematografico e scrittore Silvio Danese e l’organizzatore culturale Pier Giorgio Carizzoni.

Ha introdotto l’incontro Alessandro Laterza – l’editore che pubblicherà il catalogo “FRONTIERE – La prima volta”, in uscita il 21 settembre 2011- che ha sottolineato il valore culturale della rassegna. “Sono convinto della forza di questa proposta e di questa iniziativa, c’è un’ipotesi di lavoro estremamente innovativo. “FRONTIERE” ha un aspetto classico di proposta, di contenuti organizzata tematicamente, ma ci sono momenti importanti come “Rosso di sera” al Petruzzelli che rappresentano novità assolute, un esperimento innovativo”.

L’assessore Silvia Godelli, evidenziando il prodotto compatto della rassegna, ma fortemente differenziato al suo interno per tematiche, linguaggi, tipologie e protagonismi, ha commentato: “Tema intellettuale, filosofico nella sua consistenza, declinato con questa strana specificità rappresentata dalla prima volta. Credo che la parola narrazione possa rappresentare il logo interpretativo: Frontiera narra, non categorizza. Evita i generi e le specificità, miscela in modo non sempre razionale, interroga e cammina in alcuni luoghi che sono luoghi simbolo. Sono contenta che si apra in un luogo storico come l’ex Palazzo delle Poste. Si torna lì come luogo di studio e di gioventù che si apre alla città. Riscoperta di un punto focale della città che viene rimedicato alla cultura, mentre a pochi metri il cemento ha cancellato un altro luogo storico della città. Restituire il senso è il principale obiettivo di Frontiere”.

Ha poi preso la parola Oscar Iarussi che ha incentrato il suo intervento sul programma della manifestazione. “Frontiere e la prima volta si danno del tu, quando varchi una frontiera c’è sempre qualcosa che ha a che fare con un esordio, un inizio, l’atto stesso di provare a fare qualcosa di meglio. Quando vent’anni fa, nel 1991, arrivarono 20mila albanesi a Bari, era il naufragio nel cuore dell’Adriatico e la prima volta di tanta gente. È da questo che è nato “FRONTIERE” non è un’idea cronologica. E’ un caleidoscopio di attività differenti, alcune tradizionali come le rassegne, altre come anteprime europee. Fili sottesi all’interno del programma, dove è semplice scoprire quanta letteratura nel cinema e quanta musica vi sia nel cinema”.
La manifestazione, promossa dalla Regione Puglia con fondi FESR 2007-2013 riferiti all’Asse IV - Linea d’Intervento 4.3, è organizzata dalla Fondazione Apulia Film Commission, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, il Comune di Bari e la Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari.
Tra i saloni dell’ex Palazzo delle Poste, recuperato dall’Università degli Studi di Bari, e il Teatro Petruzzelli di Bari, nonché il Cinema ABC, storica sala d’essai, e il Multisala Galleria, si svolgerà quindi la prima edizione di “FRONTIERE – La prima volta”. Una formula inedita in cui sono previsti incontri tra ragione e sentimento, pensiero ed emozione, arti e saperi, con presentazione integrata di ospiti e opere.

Venendo al programma, la sezione cinematografica, ospitata al teatro Petruzzelli, al Multisala Galleria e all’ABC, prevede anteprime europee di film americani ed anteprime italiane, opere incentrare sui temi della frontiera, della migrazione e dei confini interiori.
Al cinema ABC di Bari, sarà proposta una retrospettiva di opere prime di grandi maestri del cinema, Maestri Esordienti, realizzata in collaborazione con la Cineteca Italiana di Milano e la rassegna “FILM DI FRONTIERE”.
Dal 21 settembre al 23 ottobre 2011, l’ex Palazzo delle Poste ospiterà la mostra fotografica “La prima volta: Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna, Olivo Barbieri”, curata da Pier Giorgio Carizzoni e ideata in esclusiva per la rassegna “FRONTIERE – La prima volta”. Nella stessa struttura, dal 23 settembre al 1° ottobre 2011, si terranno le “Conversazioni di FRONTIERE” che vedranno coinvolti anche studenti universitari e dei licei. Tra i nomi protagonisti: Mario Martone, Marco Müller, Mario Desiati, Simone Bitton, Marc Augé, Michela Marzano, Giancarlo De Cataldo, Marco Travaglio e Franco Battiato.
Nelle tre serate “ROSSO DI SERA”, in programma al teatro Petruzzelli dal 28 al 30 settembre, cineasti, musicisti, studiosi e narratori si passeranno il testimone in un’alternanza di immagini, parole, suoni, improntati alle frontiere, non nella sola accezione geopolitica, e alle emozioni della “prima volta”. Parteciperanno tra gli altri: Ermanno Olmi, Sergio Rubini, i Virtuosi della Scala, Maya Sansa, Gianrico Carofiglio, Franco Cassano, Wes Studi, Alessandro Baricco, John Trudell, ed Emanuele Arciuli.
Infine, due gli eventi “OLTREFRONTIERE”. Il 1° ottobre, Antony and the Johnsons, la star del songwriting e dell’arty-pop contemporanei, sarà il protagonista d’eccezione dell’evento che segue la chiusura della rassegna. Il geniale artista si esibirà con l’Orchestra Sinfonica del Teatro Petruzzelli al Politeama barese in un concerto organizzato e coprodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission e dalla Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari, in collaborazione con il Comune di Bari (con replica il successivo 3 ottobre all’auditorium di Santa Cecilia, a cura di Musica per Roma, sempre con la Orchestra del Petruzzelli). Il 2 ottobre, invece, l’Agis di Puglia e Basilicata in collaborazione con Apulia Film Commission, festeggeranno i primi 35 anni di attività della storica sala cinematografica ABC di Bari con proiezione del primo film programmato dalla sala barese nel lontano 1976 “Quanto è bello lu morire acciso” di Ennio Lorenzini.
Informazioni: www.frontiereweb.it ,
e-mail: info@frontiereweb.it
www.apuliafilmcommission.it

Bari, mercoledì 31 agosto 2011

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina