Feed RSS

Jump breadcrumb   Sei in: Home » Rassegna stampa » Comunicati Stampa » la Puglia alla 67 Mostra del cinema di Venezia

la Puglia alla 67 Mostra del cinema di Venezia

L’APULIA FILM COMMISSION ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA CON QUATTRO FILM: “NOI CREDEVAMO” FILM IN CONCORSO DI MARIO MARTONE, DUE PELLICOLE NELLA SEZIONE “CONTROCAMPO ITALIANO E UN DOCUMENTARIO NELLA SEZIONE “GIORNATE DEGLI AUTORI”.
E CI SARA’ ANCHE TANTA PUGLIA CON ALTRI AUTORI E CON LA RETROSPETTIVA “LA SITUAZIONE COMICA (1937-1988)”.

Anche quest’anno la Puglia del cinema sarà presente alla 67^ edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
Quattro infatti sono le opere cinematografiche girate nella Regione con il sostegno operativo e il contributo economico dell’Apulia Film Commission, selezionate in tre diverse sezioni al festival veneziano, in programma al Lido di Venezia dal 1° all’11 settembre.
Si inizia con il film in concorso “Noi credevamo”, di Mario Martone, con Luigi Locascio, Luca Zingaretti, Francesca Inaudi, Toni Servillo e tanti altri, girato tra Bovino e Deliceto in provincia di Foggia; mentre due opere sono state scelte per la sezione “Controcampo italiano”, i lungometraggi “Il primo incarico” di Giorgia Cecere con Isabella Ragonese girato nel territorio di Cisternino (Brindisi) ed “A woman” di Giada Colagrande con Wilelm Defoe e Stefania Rocca girato a Otranto e in provincia di Lecce.
Per la “Giornata degli autori”, è stato scelto “La svolta. Donne contro l’Ilva” di Valentina D’Amico girato a Taranto.
Un riconoscimento importante, dunque, ed una prestigiosa conferma al lavoro di attrazione e sostegno al cinema internazionale, che arriva a tre anni dalla nascita della Apulia Film Commission e del suo fondo.

Da segnalare, inoltre, anche la presenza di altre opere di registi pugliesi: “Sposerò Nichi Vendola” di Andrea Costantino (sezione “Controcampo italiano”), “Notizie dagli scavi” di Emidio Greco (con Giuseppe Battiston, Ambra Angiolini, Iaia Forte, Giorgia Salari), “Vallanzasca - gli angeli del male” di Michele Placido (con Kim Rossi Stuart, Filippo Timi, Moritz Bleitbreu, Valeria Solarino, Paz Vega, Francesco Scianna) e “Passione” del pur sempre di origini giovinazzesi John Turturro (con Massimo Ranieri, Lina Sastri, James Senese, Fausto Cigliano).
Tanta Puglia anche all’interno della retrospettiva voluta dal direttore Marco Mueller “La situazione comica (1937-1988)”. Com’è noto, infatti, molti film comici, con in testa quelli di Lino Banfi e Diego Abatantuono, sono stati girati negli Anni ’70 e ’80 utilizzando alcune straordinarie location pugliesi come Trani e dintorni.

Infine, una curiosità, l’attrice Isabella Ragonese protagonista del film d’esordio della pugliese Giorgia Cecere, sarà madrina della serata inaugurale e di quella conclusiva del festival.

Ma veniamo ai film realizzati in Puglia e finanziati dall’Apulia Film Commission a iniziare dal lungometraggio in concorso “Noi credevamo” di Martone (girato tra Bovino e Deliceto, in provincia di Foggia), è una storia sul Risorgimento che vede attori importanti in ruoli celebri come quelli di Giuseppe Mazzini e Francesco Crispi. Sceneggiato dallo stesso regista con lo scrittore e autore tarantino Giancarlo De Cataldo, il film sarà interpretato da un cast di attore d’eccezione a iniziare dai protagonisti Toni Servillo (Giuseppe Mazzini) e Luca Zingaretti (Francesco Crispi), ma anche Luigi Lo Cascio, Valerio Binasco e Francesca Inaudi.

Il lungometraggio “Il primo incarico” di Giorgia Cecere, girato interamente in Puglia –t ra Cisternino e Castrignano del Capo –, vede come protagonista principale l’attrice Isabella Ragonese, circondata da un cast di attori tutti pugliesi. Dopo aver firmato le sceneggiature di due film di Edoardo Winspeare (”Sangue vivo” e “Il miracolo”), nonché gli script di quattro episodi della popolare serie televisiva “I Cesaroni”, la Cecere per la sua opera prima da regista, racconta la storia di un’insegnante pronta a svolgere il suo incarico in un paesino del Sud Salento negli anni Cinquanta. All’inizio si scontra con tutte le difficoltà dovute al fatto di sentirsi straniera in un luogo che non le appartiene. Si accorgerà anche che oltre queste contrarietà, sta affrontando un altro percorso ben più importante, legato alla sua educazione sentimentale.

“A woman” (”Una donna”) di Giada Colagrande, è un thriller psicologico girato tra New York, Otranto e Melpignano, con protagonista Willem Dafoe, e Stefania Rocca.
Il film racconta la vicenda di Julie, un’ingenua giovane donna, che incontra un uomo affascinante, che scopre in seguito essere il famoso scrittore americano, Max Oliver. Affranto dalla recente morte di sua moglie - la bellissima ballerina Lucia Giordano, soggetto del suo ultimo romanzo, dal titolo significativo di “Una Donna” - Oliver viene salvato dal proprio tormento da Julie della quale si innamora e che seguirà nella sua casa in Italia.

Il documentario “La svolta. Donne contro l’Ilva” di Valentina D’Amico, racconta
l’Ilva di Taranto dal punto di vista delle donne: Francesca e Patrizia, mogli di operai morti all’Ilva; Vita, mamma di un giovane operaio ammazzato da una gru nello stabilimento; Margherita, ex dipendente mobbizzata e licenziata; Anna, finita sulla sedia a rotelle, e Caterina, mamma di un bambino autistico. Partendo dalle loro storie umane, si conoscerà la vita nella più grande acciaieria d’Europa che vanta il primato nazionale dei morti sul lavoro e dell’inquinamento ambientale.

Bari, giovedì 29 luglio 2010

News

Conferenza stampa "Le Vacanze intelligenti"

Torna per il secondo anno al cinema ABC - Centro di cultura cinematografica di Bari la rassegna di vecchi e meno vecchi film in 35 mm, realizzata grazie alla [...]

Leggi Tutto

Torna "Closing the Gap - Investment for 360° content"

Tra le iniziative prioritarie che l’Apulia Film Commission ha adottato sin dalla sua costituzione, un posto di assoluto rilievo spetta alla divulgazione della [...]

Leggi Tutto

PugliaGreenHour : la danza, la musica, la filosofia e il teatro nei parchi regionali

Nel segno del rispetto per l’ambiente e per i suoi ritmi naturali, tra danza, musica, filosofia e teatro. Si muove in questa direzione la rassegna [...]

Leggi Tutto

Casting

Casting "Giulietta e Rome"

Il 25 Giugno dalle ore 10:00 alle ore 17:00 presso il Cineporto di Bari si terrà il casting per “Giulietta”. Si [...]

Leggi Tutto

Casting "Vite segnate" di Michele Cacucci

La Cine Art Entertainment di Bari cerca ruoli e comparse per il cortometraggio “Vite Segnate” regia di Michele [...]

Leggi Tutto

Casting per spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro

ALTERA STUDIO cerca differenti ruoli per una serie di spot ministeriali per la regia di Roberto Tafuro da girare in Puglia [...]

Leggi Tutto

Diario

Succede

29 June 2012 - silvio.maselli

Se per oltre tre anni ti svegli la mattina alle cinque, saluti tuo figlio piccolo e tuo marito, prendi la macchina e raggiungi la stazione di Lecce, prendi il treno e arrivi a Bari, attendi [...]

Leggi e Commenta

Sono stati un esempio

28 June 2012 - silvio.maselli

I colleghi che hanno fatto in questi anni la Friuli Venezia Giulia Film Commission sono stati un esempio per tutti noi. Hanno inventato il funding per l’audiovisivo, dotandosi di regole [...]

Leggi e Commenta

La brutta politica

27 June 2012 - silvio.maselli

Si può fare tutto in questo Paese, stuprare la Costituzione, approvare leggi elettorali orrende, approvare una cosa che si chiama IMU e dare la colpa a Monti per la sua introduzione, ma quando [...]

Leggi e Commenta

Torna all'inizio della pagina